Riceviamo e divulghiamo, con preghiera di firmare, la petizione inoltrataci dal gruppo lavoro sentieri CAI.

Carissimi,

la petizione è ancora aperta e, ad oggi, sorprendentemente, hanno firmato SOLO 4.500 cittadini preoccupati delle conseguenze di un tal insana legge.

La nostra grande associazione, forte dei suoi principi, bagaglio culturale di 300.000 soci, dov'è andata a finire? Il problema, a voi ben chiaro, non è solo emiliano: la lombardia naviga nelle stesse acque e non da meno si potrebbe verificare un effetto domino. La modifica della legge della strada sembra ferma ad un binario morto.

Vogliamo regalare questa meravigliosa opportunità ai motociclisti!?

Ci ringrazieranno le generazioni future!

Non posso, quindi, che chiedervi un ulteriore sforzo di divulgazione della petizione: dovete solo fare click su questo link

https://www.change.org/p/assemblea-legislativa-regione-emilia-romagna-modificare-la-l-r-14-2013-rete-escursionistica-dell-emilia-romagna-e-valorizzazione-delle-attivit%C3%A0-escursionistiche-per-inibire-l-accesso-motorizzato-di-svago-e-sportivo-su-sentieri-montani-e-mulattiere

e DIVULGARE!!!!!!

Grazie

Stefano Mordazzi